CHEAP INDUSTRY BLOG

CHEAP INDUSTRY BLOG

giovedì 24 febbraio 2011

Sul finire di Febbraio...

Tra qualche giorno sarà il mio compleanno, poche storie: gli anni passano e fra impegni lavorativi, corse contro il tempo e rapporti umani non sempre facilmente gestibili arrivo sempre al fatidico giorno senza essermi debitamente dedicata a me stessa.  
Così la sera del mio compleanno da quello che mi ricordo, ho sempre la sensazione di cadere dalle nuvole, per la serie “Siamo già a febbraio? Perché nessuno mi ha avvertito?” 
Quest’anno per  non incappare nello stesso errore, pur non avendo il tempo di uscire a fare shopping, ho trovato online probabili acquisti, ispirazioni ed immagini che sono un vero balsamo per l’anima e voglio condividerli con voi lettori.

Scrivere e ricevere lettere  è una delle cose che amo di più, mi piace la porosità della carta sotto le dita e addirittura mi diverte decifrare le scritture più incomprensibili! Sullo shop online di Sweet Harvey nella linea Flat Notes, ci sono piccoli tesori di carta per gli amanti della comunicazione vecchia maniera, io ho già scelto un paio di cosette da ordinare!

Per saperne di più:
Sweet Harvey su Etsy

Mi piace molto il lavoro di Tara St James, trovo molto interessante la linea F/W proposta quest’anno dal suo brand Study NY by Tara St James. In particolare mi hanno colpito le giacche ei cardigan con materiali e tinte maschili. Tara usa una tavolozza di colori molto personale ,c’è: rosso, grigio, arancio, terra bruciata di Siena, color cemento e blu. Le taglie over size delle giacche, sono abbinate ad abiti sagomati e gonne molto femminili.

Per saperne di più:
Il blog di Tara
L'intera collezione da guardare sul sito di Vogue


@title@title


Da un po’ di tempo ho la fortuna di scrivere e collaborare alla realizzazione di questa adorabile fanzine online: Dance Like Giasai, grazie a questa bella iniziativa ho conosciuto le fotografie di Mattia Buffoli.
Le sue immagini mi raccontano storie di attimi vissuti, di relazioni e di specifici, fuggevoli momenti di una vita che mi sembra familiare. 

Per saperne di più: 




1 commento:

Myriam ha detto...

quei bigliettini sono davvero adorabili!!!